"MASSISCHERMO": POLIZIANI E STORELLI A MARCIANO DELLA CHIANA

...

Il 24/03/2019

DOMENICA 24 MARZO a Marciano della Chiana dalle ore 17,00 a seguire alla presentazione del libro "Il Paese più sportivo del mondo"

"MASSISCHERMO": POLIZIANI E STORELLI A MARCIANO DELLA CHIANA

 

Sarà una data molto attesa, quella di DOMENICA 24 MARZO a Marciano della Chiana. In primis perché lo spettacolo andrà in scena all'interno della rassegna organizzata dal Comune di Marciano della Chiana "PRIMAVERA di LIBRI... in TORRE", poi perché lo spettacolo in questione è l’ormai famoso “Massischermo”, che ritorna sulle scene dopo l'uscita (in Luglio scorso) del libro di Riccardo Lorenzetti -  IL PAESE PIU' SPORTIVO DEL MONDO - (EdizioniSlam) da cui lo spettacolo è tratto, e a buon diritto viene ormai considerato quasi un “classico” del teatro senese.

 

Replicato innumerevoli volte, e sempre con immutato successo, il racconto di Gianni Poliziani e Francesco Storelli è un piccolo capolavoro scenico che si basa sulla semplicità, su un linguaggio verace, ma accattivante, e sulle intuizioni di regia che ne fanno un esplosione di comicità e di riflessione. Un racconto dove si sale e si scende, si ride e ci si commuove. E alla fine si capisce come il mondo sia cambiato, prendendo a spunto le disavventure di un piccolo paesino della provincia di Siena e degli irresistibili personaggi che lo popolano.

 

E', appunto, una storia semplice, il “Massischermo”. Poliziani e Storelli lo dipingono con talento ed efficacia: Il loro racconto è fluido e scorrevole: e grazie anche alla regia di Gabriele Valentini, l’ora e dieci di spettacolo vola via con la leggerezza di una nuvola primaverile.

Ci si trasferisce, quindi, nell’estate del 2006: un’estate di passioni e di grandi contraddizioni. C’è una piccola sezione dei Democratici di Sinistra che deve organizzare l’annuale e tradizionale Festa de l’Unità; ma, nel frattempo, c’è anche la nazionale Azzurra che sta vincendo i Mondiali di Calcio.

E allora, per il protagonista Libero Taddei (classe 1932) e per i suoi Compagni, il dilemma si fa difficIle: mettiamo il maxischermo (“il Massischermo”)  per far vedere le partite, oppure no?

E intorno a questo moderno e tecnologico aggeggio, si dipana la storia. Che va ben al di là della semplice visione di un incontro di calcio. Ma investe, paradossalmente, tutta una dinamica che riguarda la vita e gli ideali con i quali siamo cresciuti. Le passioni e il mondo che cambia.

 

Lo spettacolo, che esordì sette anni fa  a Chiusi, all’interno del Festival Orizzonti, ha suscitato il favore del pubblico in ogni occasione: ed è stato applaudito persino a Roma, dove è stato proposto lo scorso anno. Oltre ai due attori, i “cameo” di Luca Morelli, irresistibile nel tratteggiare i caratteri dei vari personaggi , e poi le luci di Laura Fatini e la fonica di Flavio Storelli.

 

Sarà un piacere riabbracciare la “gang” del “Massischermo”, a MARCIANO DELLA CHIANA DOMENICA 24 MARZO alle 17, presso la sala Leonardo da Vinci della Torre.

 

Gallery

07
06